Usa, decine di arresti al Campus Ucla. Biden “Rispetto proteste, ma no violenze”

NEW YORK (STATI UNITI) (ITALPRESS) – Agenti di polizia in assetto anti sommossa hanno sgomberato il campus dell’Università della California-Los Angeles (Ucla), rimuovendo l’accampamento degli studenti filo-palestinesi e arrestandone decine. “I manifestanti avrebbero tentato di rinforzare la barricata mentre la polizia la sfondava, con gli agenti che avrebbero utilizzato proiettili di gomma” spiega la Cnn. Sulla vicenda è intervenuto il presidente Joe Biden, che ha spiegato “Le persone hanno il diritto di ricevere un’istruzione, il diritto di ottenere una laurea, il diritto di attraversare il campus in sicurezza senza paura di essere attaccati. Non dovrebbe esserci posto in nessun campus, in nessun luogo in America, per l’antisemitismo o le minacce di violenza contro gli studenti ebrei. Non c’è posto per i discorsi d’odio o per la violenza di qualsiasi tipo, che si tratti di antisemitismo, islamofobia o discriminazione nei confronti di arabi o palestinesi americani. Capisco che le persone abbiano sentimenti forti e convinzioni profonde. E in America rispettiamo il diritto e proteggiamo il diritto di esprimerli. Ma questo non significa che tutto sia permesso. Deve essere fatto senza violenza, senza distruzione, senza odio e nel rispetto della legge”.(ITALPRESS).

Foto: Ipa Agency

Condividi su:

You cannot copy content of this page

blank

Seguici su