Troina: rintracciata dai Carabinieri e bloccata presunta latitante

Ieri,12 settembre 2022, il Comando dei Carabinieri di Troina, a seguito di segnalazioni ricevute dagli ospiti del Convento Cappuccini di Troina e grazie all’ottimo presidio del circondario da parte dell’arma, interviene tempestivamente e blocca una ragazza datasi alla latitanza.

Notizia che sconvolge il Convento dei Cappuccini che da molti anni ospita soggetti con misure cautelari e diverse difficoltà, tentando di riabilitare e accudire ogni singolo ospite.
La ragazza 27enne e di origini messinesi, da parecchi giorni, all’interno della struttura, causava forti scompigli e prese di posizione.

La ragazza con problemi legati all’alcool e droga con diverse misure cautelari a seguito, veniva ospitata nel convento da più di 1 anno, cercando di scontare la pena restante in un luogo diverso dal carcere. Misura precedentemente accordatagli dall’Autorità Giudiziaria.

Andiamo ai fatti:
Nel primo pomeriggio di ieri (ore 14:00 circa) la ragazza esprime ogni dissenso verso la struttura e decide di abbandonarla. Tempestivamente viene segnalata al Comando dei Carabinieri di Troina, che si precipitano sul posto per informare la suddetta che ogni abbondano della struttura corrisponde ad un’evasione vera e propria.
La ragazza in un primo momento abbandona l’idea di evadere dalla struttura, poco dopo (ore 15:30 circa) viene intercettata sempre dai Carabinieri e bloccata sulla SS575, nei pressi dello Snack Bar Saint Michel, dove in maniera furtiva si aggirava tra le auto per nascondersi dalle pattuglie che presidiavano la zona. L’intento della ragazza, confermato successivamente da lei stessa, era salire sul bus che l’avrebbe condotta a Catania. Si presume che qualcuno a lei vicino avrebbe ospitato la latitante.

Grazie alla sinergia, tempestività ed un’ottimo lavoro di squadra i Carabinieri di Troina hanno messo fine a questa vicenda, scortandola in caserma prima che si perdessero le tracce. L’Autorità Giudiziaria revocherà la misura di affidamento presso il Convento dei Cappuccini di Troina e disporrà un ordine di carcerazione, si presume presso il carcere “Luigi Bodenza” di Enna.

Redazione 94018.it/archivio

Condividi su:

Seguici su