Troina: Presentato alla città il nuovo progetto sportivo dell’A.S.D Città di Troina

E’ il rinnovato stadio comunale “Silvio Proto” ad ospitare la presentazione del progetto sportivo della neo costituita ” A.S.D. Città di Troina”, nuova società che, oltre a svolgere le attività riguardanti il settore giovanile, parteciperà al campionato interprovinciale di terza categoria. Una bella cornice di pubblico, composta anche dai tanti appassionati genitori presenti in tribuna, ha assistito alla presentazione delle varie categorie giovanili e della prima squadra.

Presenta il tutto Flavio Fiore, collaboratore di 94018.it/archivio, che inizia a far entrare nel terreno di gioco, accompagnati dai rispettivi responsabili tecnici e collaboratori, i tesserati dell’attività di base, organizzata da “Troina academy” affiliata alla “Mattroina Hanball” di Francesco Andolina e Maria Concetta Scennella, composta dai piccoli amici (2016/17/18), primi calci (2014/15), pulcini (12/13), esordienti (10/11).

Dopo di loro, sempre accompagnati dai responsabili tecnici e collaboratori, è il turno dei tesserati del settore giovanile organizzato dall’ A.S.D. Città di Troina, che comprende l’under 15 e l’under 17 e della prima squadra, in cui per l’occasione, i giocatori sono stati presentati secondo i rispettivi ruoli.
Tanti sono stati gli interventi che si sono susseguiti dopo la presentazione.

Il primo a prendere la parola è il coordinatore dell’area tecnica Salvatore Compagnone, da sempre impegnato nel mondo dello sport con un passato anche nel professionismo:
“È una giornata speciale per tutta la comunità e non vi nascondo la grande emozione, forti pensieri mi riportano indietro nel tempo, a quando indossavo questi favolosi colori sociali che, con forte senso di appartenenza e responsabilità, difendevo e onoravo nel rispetto di sani principi – continua Compagnone – non abbiamo grosse pretese e non ci sentiamo neanche di fare promesse, l’essenza sarà quella di mettere al servizio della comunità le nostre competenze, tecniche, tattiche, organizzative e relazionali, valorizzando i nostri atleti”.

Ha assistito a tutta la presentazione anche la giunta comunale ed il sindaco Fabio Venezia, che nel suo intervento ha voluto ricordare due illustri concittadini, purtroppo non più tra noi, come Silvio Proto, persona lungimirante a cui è intitolato lo stadio e Pietro dell’Arte presidente per tanti anni dell’A.S.D. Troina da sempre appassionato e vicino al calcio troinese. Il sindaco ha voluto manifestare la propria gioia per la nascita del nuovo progetto sportivo:
“Si riparte con forza ed entusiasmo, la mia amministrazione ha seguito con interesse e fin dal primo momento i primi passi della società – spiega – lo sport è strumento di promozione umana e sociale e questo nuovo progetto merita il massimo sostegno da parte di tutta la cittadinanza ed il nostro supporto – conclude – non mancherà”.

Anche Salvo Cittadino, responsabile dell’area commerciale della società, ha voluto lanciare un messaggio a tutti i presenti:
” E’ sempre bello vedere tanti giovani che praticano sport, il messaggio che deve passare è quello si può coniugare lo sport con lo studio ed il lavoro e grazie anche al sostegno dell’amministrazione comunale oggi siamo qui a passare questa bellissima giornata”.

Interviene anche il presidente dell’A.S.D. Città di Troina Salvuccio Amata
“Sono veramente onorato ed emozionato perchè possiamo dare la possibilità a tutti i giovani e meno di poter svolgere attività sportiva, il messaggio che deve uscire da questa giornata è quello che possiamo ritornare a primeggiare sia in ambito provinciale che regionale -aggiunge – tutte le associazioni presenti nel territorio devono stare unite perchè sono uno strumento utile per il sociale”.

Anche il tesoriere della società Sandro Santa Paola, che ha consegnato il premio come presidente onorario allo sponsor ufficiale Franco Proto, ha voluto rilasciare alcune dichiarazioni:
“Abbiamo un settore giovanile formato da più di 80 ragazzi con l’obiettivo di formare dei professionisti, come già successo nel passato. Oggi – aggiunge – consegniamo questo premio a Franco Proto perchè ha aiutato la società con un grande sostegno economico e morale e di questo gliene siamo veramente grati, la terza categoria per noi non è una vergogna ma un motivo di orgoglio che aumenta in noi la voglia di riscatto”.

Prende la parola Franco Proto
“Inizio leggendo la motivazione del premio che racconta il mio amore per il Troina ed il calcio, è la storia della mia vita e della mia famiglia (ricordando commosso il fratello) che ho portato sempre avanti con impegno e umiltà, la società deve agire su due fronti, uno rivolto ai giovani perchè lo sport è prevenzione e benessere e l’altro riguardo alla capacità di saper dare l’esempio su lealtà e legalità in quanto – conclude – si può perdere in campo ma non fuori dal campo”.

L’intervento conclusivo spetta a Giuseppe Amata, coordinatore dell’area organizzativa, che ha voluto ringraziare coloro i quali hanno sposato il progetto:
” Siamo una società nuova, nata quest’estate, quello che mi preme dire è che non nasciamo per sostituire le società precedenti (che ringraziamo per il passato) ma per portare avanti un progetto nuovo. Vorrei ringraziare l’amministrazione comunale che ci ha seguito passo per passo e che ci permette di svolgere le nostre attività in questi impianti bellissimi, tutto il consiglio direttivo, i dirigenti accompagnatori, i nostri media partner, il presidente onorario, il partner Handball ed i genitori che ci aiutano e ci donano la loro fiducia”.

Una giornata ricca di passione e contenuti, dove la nuova società è pronta per affrontare la nuova stagione agonistica che, ci auguriamo, sarà ricca di soddisfazioni.

Di seguito i soci fondatori della società:
Giuseppe Amata
Salvatore Compagnone
Presidente Salvuccio Amata
Vice Presidente Franz Cantale
Tesoriere Sandro Santa Paola
Segretaria Paola Amata

Componenti area tecnica:
Coordinatore area organizzativa Giuseppe Amata

Coordinatore area tecnica:
Salvatore Compagnone

Collaboratori:
Giulio elia
Andrea Allegra
Carlo Calaciura

Salvatore Siciliano
Redazione 94018.it/archivio

Condividi su:

Seguici su