Troina in Movimento: Pasqua sì o Pasqua no?

In merito ai recenti dibattiti sull’organizzazione delle festività pasquali anche il gruppo d’opposizione Troina in Movimento ha detto la propria con un comunicato sui social.

Due anni di pandemia, due anni di festività pasquali annullate. La popolazione troinese, molto sensibile sul tema, dopo la notizia dell’annullamento delle tradizionali processioni, ha mostrato il proprio disappunto sulla questione, in particolare facendo leva su certe incongruenze tra la situazione pandemica e alcune manifestazioni tenutesi.
Anche il gruppo d’opposizione Troina in movimento, con un post su facebook, ha detto la propria. Cogliendo l’occasione di augurare a tutti una serena Pasqua ha affermato, infatti, che “oltre al grande valore spirituale e di fede che la settimana Santa e la Pasqua rappresentano, quest’anno, dopo due anni di chiusura nelle nostre case e di interazioni solo con i social, la ripresa delle processioni religiose avrebbe rappresentato anche il ritorno alla normalità e alla vita vera”.
E continuano: “Per questo chiediamo, con grande rispetto, a chi di competenza, di rivedere la posizione presa e, osservando le prescrizioni stabilite, di poter dare la possibilità alla cittadinanza di ritornare a vivere in modo condiviso l’espressione delle tradizioni che nelle nostre comunità si manifestano anche in ambito religioso”.

Condividi su:

Seguici su