Troina da sballo: espugnata Paternò 1-0 nello scontro salvezza

Domenica pazzesca per il Troina di Peppe Mascara che sbanca Paternò nello scontro salvezza del girone I di serie D e fa un grande salto in classifica uscendo dalla zona play-out. Gli ennesi hanno avuto la meglio in una gara difficile, giocata sul filo dei nervi, e in cui hanno anche sofferto. A risolverla ci ha pensato il solito Aperi, giocatore trasformato in questo girone di ritorno, che ha girato in porta uno dei pochi palloni giocabili arrivati dalle sue parti. Cade invece il Paternò, autore di una prova così così, che si ritrova ora pesantemente impelagato nella lotta per evitare l’Eccellenza.
Pomeriggio condizionato dal vento quello del “Falcone e Borsellino”, dove va in scena un vero e proprio spareggio salvezza. La prima emozione del match la regala il Troina al 9’, con il calcio piazzato da ottima posizione di Ficarrotta: il tiro però si infrange sulla barriera. Il Paternò prende coraggio e inizia a spingere, senza molta precisione per la verità. Al 19’ buona occasione per i padroni di casa con La Piana che sugli sviluppi di un calcio di punizione si ritrova la palla sui piedi ma si attarda a tirare e la difesa troinese recupera. 3 minuti dopo, altra punizione, stavolta per gli ospiti, e Mbaye di testa trova la deviazione di un difensore avversario, che sventa il pericolo. La partita non è bellissima, probabilmente per la troppa ansia di non scoprirsi, e si innervosisce un po’, con l’arbitro costretto a usare spesso il cartellino giallo per sedare gli animi. Nella prima frazione non si segnala altro.
La ripresa si apre con le squadre che paiono più intraprendenti ma è un’illusione: fino al 65’ infatti non si segnalano occasioni da entrambe le parti. Poi un guizzo del solito La Piana crea scompiglio tra gli ospiti, ma Mbaye (il migliore nel Troina) rimedia. Poco dopo, errore in uscita di Guarnera e il neo entrato Padovani Celin centra la traversa. La svolta della partita al minuto 84: cross ancora di Padovani Celin e stacco imperioso di Aperi che batte Cavalli per lo 0-1. Momento d’oro per il centravanti alla quarta marcatura in maglia rossoblù. I padroni di casa, storditi dallo svantaggio, non trovano più la forza di reagire e il risultato non cambia più.
Finisce dunque 0-1: vittoria pesante per il Troina che balza a quota 30, sorpassando proprio il Paternò in classifica. Per i padroni di casa ha pesato troppo la poca lucidità in attacco: i rossoazzurri infatti continuano ad essere il secondo peggior attacco del torneo.

FABRIZIO TOMASI

Condividi su:

Seguici su