Inti-Illimani Historico in concerto a Troina. In memoria della resistenza cilena

Venerdì 8 settembre a Troina, in piazza Giacomo Matteotti, alle 21.30, il gruppo musicale cileno Inti-Illimani Historico terrà il concerto “Imaginación, memoria y futuro” in occasione del 50° anniversario della tragica fine del governo del presidente socialista Salvador Allende rovesciato violentemente dal golpe militare dell’11 settembre 1973 di Augusto Pinochet d’intesa con il governo degli Usa di allora. Non si paga biglietto per assistere al concerto. Il gruppo Inti-Illimani Historico è stato fondato nel 2004 da tre fuoriusciti del gruppo Inti-Illimani, costituito nel 1967 a Santiago del Cile da alcuni studenti universitari di ingegneria. Il nome del gruppo evoca il nome del dio sole degli Inca (Inti) e di una montagna delle Ande (Illimani). Il loro repertorio musicale comprende musica andina e canzoni rivoluzionarie. La più famosa è “El pueblo unido jamàs serà vencido”. Gli Inti-Illimani il 5 settembre del 1973 erano in Italia per un concerto al festival de “l’Unità” a Milano. La notizia del golpe in Cile dell’11 settembre li raggiunse mentre erano in visita alla basilica di San Pietro in Vaticano. Su consiglio dell’autorevole dirigente politico nazionale del Pci, Giancarlo Pajetta, chiesero asilo politico all’Italia che glielo concesse. Se fossero rientrati in Cile, i militari li avrebbero arrestati e privarti della libertà. Girarono nei diversi paesi europei per concerti, ma scelsero l’Italia come loro sede, prima a Genzano e dopo a Roma. Nel 1988 lasciavano l’Italia per rientrare in Cile dove intanto era finita la dittatura di Pinochet. Quello di Troina dell’8 settembre è uno dei 16 concerti che gli Inti-Illimani Historico terranno in diverse città d’Europa (Oslo, Berlino, Malmo, Stuttgart, Gotemburg e Barcellona) dal 6 al 27 settembre. E’ anche l’unico concerto che terranno nel Meridione d’Italia. Gli altri si svolgeranno a: Milano, Roma, Senigallia, Bergamo, Bologna e Perugia. Il concerto del prossimo 8 settembre Troina, per ricordare il golpe militare cileno dell’11 settembre di cinquant’anni fa che pose fine all’esperienza del governo di Salvador Allende, richiama alla memoria il dibattito che si svolse in quei giorni, anche a Troina, in particolare all’interno del Pci locale, che contava allora due sezioni (Lenin in via Garibaldi e Di Vittorio in via San Pantheon), il più forte partito del paese, su tre corposi articoli del segretario nazionale Enrico Berlinguer comparsi sul settimanale Rinascita nel settembre-ottobre 1973 . Quei tre saggi (“Riflessioni sull’Italia dopo i fatti del Cile”) erano dedicati alle questioni di strategia poste dal golpe militare di destra sostenuto dagli Usa che un partito di sinistra doveva perseguire per arrivare al potere in un paese del blocco occidentale dominato dagli Usa.

Per maggiori info consultare il sito: https://enjoytroina.it/concerto-inti-illimani/

Silvano Privitera

blank

blank

Condividi su:

You cannot copy content of this page

blank

Seguici su