Trasferta a reti bianche per il Città di Troina contro il Lagoreal 1981

Trasferta a reti bianche per l’A.S.D. Città di Troina, che allo stadio “Enrico Greca” di Enna pareggia 0-0 contro il Lagoreal 1981 nella ventiduesima giornata del campionato di seconda categoria.
Di seguito la cronaca della partita:
PRIMO TEMPO: La prima occasione del match è per il Città di Troina, al 4′, con Pappalardo che di testa non riesce ad impensierire l’estremo difensore avversario. Sul capovolgimento di fronte a provarci è il Lagoreal 1981 con Carabotta, la conclusione dell’attaccante biancoblù è, però, fuori misura. Al 6′ rossoblù pericolosi con Santoro che, da circa 25 metri, prova la conclusione, il tentativo del numero 9 rossoblù è però debole e centrale e non crea problemi a Catalano. All’11’ troinesi ancora pericolosi con una conclusione di L’Episcopo, dal limite dell’area, che termina di poco fuori. Al 12′ a provarci è Pappalardo dalla lunga distanza, sfera che però termina alta. Al 17′ si fanno rivedere in avanti i padroni di casa con Muraglia che, dal limite dell’area, ci prova di prima intenzione, palla che termina alta. Al 18′ Città di Troina vicinissimo al vantaggio: cross dalla sinistra di Barbera a cercare Santoro che, dall’interno dell’area rigore, calcia a botta sicura ma colpisce la traversa. Al 23′ continua il forcing rossoblù con una conclusione dalla distanza di Signore che termina di poco fuori. Al 33′ torna ad attaccare la truppa di mister Torregrossa con una conclusione di Varisano da ottima posizione, Calabrese però è attento e, in tuffo, sventa la minaccia. Al 47′ Barbera mette i brividi a Catalano con un pericoloso tiro-cross che, però, termina alto. Dopo tre minuti di recupero l’arbitro fischia la fine della prima frazione di gioco.
SECONDO TEMPO: Inizia in salita la seconda frazione di gioco per il Città di Troina. Al 48′, infatti, il sig. Salerno della sezione di Ragusa mostra il cartellino rosso all’estremo difensore rossoblù Calabrese, per aver, secondo il direttore di gara, preso il pallone con le mani all’esterno dell’area di rigore. Rossoblù che sono quindi costretti a giocare il resto della gara in inferiorità numerica. Il Città di Troina comunque non si risparmia e, al 57′, da vita alla prima occasione della seconda frazione di gioco con Santoro che, dalla distanza, non centra lo specchio della porta. Al 67′ risponde il Lagoreal 1981 con Muraglia che, da pochi passi, manda incredibilmente a lato. Al 75′ si rivedono in avanti i rossoblù con i colpi di testa di Ferruzza e Drammeh che, però, non sortiscono l’effetto sperato. Al 77′ rossoblù che vengono nuovamente graziati da Muraglia: il numero 11 biancoblù, a tu per tu con Cortese, calcia clamorosamente a lato. All’83’ padroni di casa ancora pericolosi con una punizione di Varisano, da circa 25 metri, che termina di poco fuori. Al 94′ il Città di Troina sfiora il colpaccio con una punizione di Santoro, da circa 25 metri, che si stampa sulla traversa. Dopo cinque minuti di recupero l’arbitro decreta la fine delle ostilità.
Al termine del match il tecnico rossoblù, Salvatore Compagnone dichiara: “Aggiungiamo ulteriori elementi al processo di crescita. Abbiamo lavorato con tanta dedizione, ricercando la soluzione più adeguata per attaccare la porta. Siamo stati imprecisi nella rifinitura e poco fortunati in altre situazioni. Nonostante l’inferiorità numerica del secondo tempo, la squadra ha mantenuto il giusto equilibrio, gestendo le due fasi di gioco utilmente. Rimane il rammarico per non aver sfruttato al meglio le azioni pericolose create. Guardiamo avanti con fiducia e determinazione”.
A quattro giornate dalla fine della fase regolare del campionato, il primato dell’U.S.D. Agira è realisticamente inviolabile, così come è inviolabile (anche matematicamente) il secondo posto della compagine troinese, a ben 14 punti dalla terza. Una posizione in classifica che consentirà, comunque, di affrontare le ultime partite con serenità, estraniandosi dalla bagarre in cui si trovano le società che ambiscono alla zona play off (ben 5 squadre racchiuse in soli due punti di distacco, dalla terza alla settima posizione).
Prossima partita domenica prossima in casa contro l’Atletico Pagliara.

Sandra La Fico

Condividi su:

You cannot copy content of this page

blank

Seguici su