Schifani “Situazione degli incendi migliora, coordinamento perfetto”

PALERMO (ITALPRESS) – “L’impiego massiccio di cinque canadair ha consentito di riportare sotto controllo il vasto incendio che da ore aveva creato una situazione di emergenza a Messina e che destava preoccupazione nei cittadini vicini al Torrente Catarratti. Fondamentale, anche in questo caso, la sinergia tra squadre di terra e mezzi aerei. Come a Salemi, dove il rogo intorno a Monte Polizzo è stato circoscritto e non sembra destare particolare allarme”. Lo dice il presidente della Regione Siciliana, Renato Schifani, aggiornato costantemente dalle sale operative del Corpo forestale e della Protezione civile.
“Dopo gli ulteriori interventi della mattinata – prosegue il governatore – la situazione complessiva sembra essere in netto miglioramento, anche se sussistono altri focolai in alcune zone dell’Isola, l’ultimo nel Calatino, alimentati dal forte vento. Proprio per questo motivo, l’attenzione resta ai massimi livelli con i mezzi aerei nazionali e regionali che sono già stati spostati su altri obiettivi”.
Attualmente i roghi in corso sono 22: due ad Agrigento, quattro a Caltanissetta e Catania, uno a Enna e Palermo, sette a Messina e tre a Trapani. I canadair in azione sono tre e altrettanti gli elicotteri.

Il Presidente della regione Renato Schifani è stato in contatto tutta la notte con capi dipartimento corpo forestale e protezione civile. “Coordinamento perfetto tra i vari operatori in campo da ieri su tutto il territorio regionale al quale va il mio ringraziamento” dichiara all’Italpress il Governatore siciliano, che aggiunge: “Ringrazio, ancora una volta, l’abnegazione e l’impegno dei forestali, degli uomini e delle donne volontari della Protezione civile, ma anche dei vigili del fuoco e dei militari, che in queste ore così difficili si stanno adoperando con sacrificio per aiutare quanti sono stati messi a rischio dalla mano criminale di chi, ancora una volta, ha attentato al nostro patrimonio ambientale. Sono ancora scosso dalle immagini dei turisti costretti a scappare dalle spiagge del Trapanese circondate dalle fiamme” continua Schifani.

– foto: ufficio stampa Regione Siciliana –
(ITALPRESS).

Condividi su:

You cannot copy content of this page

blank

Seguici su