Salis, Tajani “Domiciliari in Italia se accordati anche in Ungheria”

BRUXELLES (BELGIO) (ITALPRESS) – “Perchè Ilaria Salis possa venire in Italia sotto gli arresti domiciliari, le devono essere accordati in Ungheria prima, non è un processo automatico”. Queste le parole del ministro degli Esteri, Antonio Tajani, durante un punto stampa tenuto prima della riunione informale di oggi con gli omologhi europei. “Noi stiamo lavorando perchè vengano rispettati tutti i diritti di una persona detenuta. Non possiamo interferire nel processo penale, perchè non è il nostro compito”, ha ribadito il ministro. Tajani ha anche espresso il suo disappunto sulla strumentalizzazione politica subita dalla maestra elementare detenuta in Ungheria: “se vogliamo aiutarla, meno si strumentalizza, meglio è. Il mio è un consiglio da padre di famiglia e da ministro degli Esteri”. “Abbiamo riportato in Italia alessia piperno, che rischiava la condanna a morte, ma lo abbiamo fatto mantenendo una certa riserva”, conclude a riguardo.
Inoltre, Tajani ha chiarito ulteriormente il ruolo dell’Italia nella missione contro gli attacchi Houthi nel Mar Rosso. “Abbiamo già due fregate presenti, ci sarà anche un’altra nave che parteciperà. E’ una missione difensiva e non solo di accompagnamento”. Sulla sede della missione, “si farà a rotazione”. Non è tanto chi sarà al comando ma quello che si farà”, dice il ministro. Ha anche ribadito il suo auspicio per la nascita “di uno stato palestinese che viva in pace con Israele”. “Noi lavoriamo per la pace e la stabilità in Medioriente. Ci sono stati troppi morti, troppe vittime innocenti, palestinesi e israeliane, e mi auguro una liberazione senza condizione degli ostaggi e un cessate il fuoco”. Infine, sulle elezioni europee, Tajani ha chiarito che Forza Italia correrà con il suo gruppo politico di appartenenza, il Partito Popolare Europeo. “Apparteniamo a famiglie politiche diverse da trent’anni a livello europeo. Non c’è nessun accordo elettorale che imponga a Forza Italia, Fratelli d’Italia e Lega di correre insieme alle europee”. Inoltre, annuncia che “Ursula von der Leyen sarà in pole position” come candidata al nuovo mandato della Commissione europea del 2025.

foto: Agenzia Fotogramma

(ITALPRESS).

Condividi su:

You cannot copy content of this page

blank

Seguici su