“Puliamo il mondo”, Troina: l’iniziativa di Legambiente per ripulire dai rifiuti strade, piazze e parchi delle nostre città

Al via oggi, 24 settembre, la 29° edizione di “Puliamo il mondo”, la più importante campagna italiana di volontariato ambientale promossa ogni anno da Legambiente, anche a Troina.

La crisi climatica e ambientale ci riguarda tutti, è reale ed è il tema del nostro tempo. Dagli incendi alle alluvioni, dallo scioglimento dei ghiacciai alle desertificazioni e agli eventi metereologici estremi, la crisi è qui ed ora e sta inevitabilmente entrando nella vita di tutti noi con conseguenze irreversibili. Nella giornata internazionale dello Sciopero globale per il clima di Friday For Future, Legambiente dà il via a tre giorni di iniziative in tutta Italia, per sensibilizzare sul drammatico tema dell’inquinamento ambientale. Un problema che assume proporzioni sempre maggiori e che rischia di compromettere gravemente gli ecosistemi e la vita del nostro pianeta.

L’obiettivo di “Puliamo il mondo” è chiaro: contribuire, ciascuno nel proprio piccolo, a invertire la rotta, adottando comportamenti più attenti e sostenibili, prendendosi cura di spazi e aree che sono beni comuni e quindi ripulendo strade, piazze, parchi, ma anche spiagge e sponde dei fiumi dai rifiuti abbandonati. Una mobilitazione enorme di volontari, giovani e studenti, ma anche amministrazioni comunali, realtà aziendali e ben 39 associazioni che si occupano di ambiente, salute, migranti, comunità straniere, richiedenti asilo politico, detenuti, disabilità, salute mentale, discriminazione basata sull’orientamento sessuale e in prima linea su integrazione e giustizia sociale.

“Il motore che muove Puliamo il mondo – dichiara Stefano Ciafani, presidente nazionale di Legambiente – è quello dell’impegno collettivo che non conosce barriere, pregiudizi, colore della pelle, e che vede proprio nei giovani la sua grande forza. Da ventinove anni siamo in prima linea con una campagna che neanche la pandemia è riuscita a fermare e che dimostra tutta la sua attualità e forza, perché l’impegno e l’amore per l’ambiente e il pianeta sono intramontabili. Servono però anche azioni e politiche ambientali più concrete, perché come abbiamo sottolineato più volte insieme ai tanti giovani che oggi protestano nelle piazza di tutto il Mondo con le Global Climate Strike, le chiacchere stanno a zero, le emissioni ancora no.”

Per capire quanto sia allarmante il livello d’inquinamento nelle nostre città, basta leggere i risultati dell’ultima indagine Park Litter di Legambiente, realizzata in 48 parchi urbani di 27 città italiane. Raccolti e catalogati circa 6 rifiuti per ogni metro quadrato: a farla da padrone i mozziconi di sigaretta, poi i frammenti di carta, pezzi non identificabili di plastica, materiale da costruzione, bottiglie di vetro, tappi di bottiglie o di barattoli, linguette di lattine. Un report preoccupante che dovrebbe spingere ciascuno di noi a una riflessione attenta sui danni che stiamo provocando all’ambiente, e convincerci, così, ad agire e a farlo il prima possibile.

La Legambiente Troina, in collaborazione con l’associazione giovanile Traynante, da’ appuntamento alla cittadinanza il 26 settembre, alle ore 09:00, per ripulire l’aria verde del Parco Banden Powell e la zona a valle di via Nociare. Guanti, palette, sacchi e scope per diventare artefici operosi del cambiamento.

Per info +3933397202320

Lavinia Trovato Lo Presti
Redazione 94018.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

CONDIVIDI L'ARTICOLO