Pugno ad arbitro 15enne, Morgana “Follia vergognosa”

PALERMO (ITALPRESS) – “E’ una vergogna, non hanno senso di responsabilità, coloro che compiono questi gesti sono dei disgraziati”. Utilizza parole nette il presidente della LND Sicilia, Sandro Morgana, commentando all’agenzia Italpress l’episodio di violenza avvenuto nel corso della partita di terza categoria tra Terrasini e Città di Balestrate-Trappeto, che si è disputata la scorsa domenica nel campo sportivo di Partinico. Al fischio finale un calciatore di 29 anni ha rincorso l’arbitro G. G., 15enne colpendolo con un pugno rompendogli il setto nasale. “Noi stiamo continuando con il nostro progetto uniti per costruire un sentimento comune contro la violenza – ha aggiunto Morgana -. In questo caso il nucleo di valutazione sugli atti di violenza che abbiamo istituito presso la federazione di Palermo sta preparando una serie di iniziative dirette alle categorie più basse. Comunque, lo ribadisco, dovrebbero vergognarsi. E’ una cosa che getta discredito su tutti. Per colpa di pochi disgraziati si fa un’immagine sbagliata di tante persone perbene che fanno l’attività sportiva. E’ una cosa che mi rammarica molto”.
Il giocatore, Valerio Brugnano, è stato squalificato per cinque anni: “Continueremo su questa strada – ha sottolineato Morgana -. Spero che questo signore abbia anche un Daspo e sia perseguito nella giusta maniera. Sono degli stupidi. Qual è l’elemento scatenante? L’errore arbitrale? Allora se l’arbitro sbaglia lo ammazziamo? E’ questo il ragionamento? Siamo alla follia. E’ gente che non ha senso di responsabilità, che non comprende i valori dell’attività sportiva”. Gli episodi di violenza sono in diminuzione rispetto alla passata stagione, ma Morgana predilige la linea dura: “Anche se fosse uno solo per me sarebbe un problema grave e serio. Farò le inumane cose per combattere la violenza e i violenti. Da parte nostra ci saranno sempre tutte le tutele del caso. Qualora il ragazzo vorrà denunciare questa persona ci costituiremo parte civile mettendoci al suo fianco”. Quest’ultimo episodio di domenica scorso arriva a pochi giorni dopo un’altra aggressione, quella durante l’incontro tra Villarosa e Pro Falcone, valido per la ventiduesima giornata del girone B del campionato di Promozione. In quel caso la vittima è stata l’arbitro palermitano David Bartolotta che è stato aggredito dai giocatori di casa. Bartolotta la settimana scorsa ha ricevuto la solidarietà del ct della Nazionale Roberto Mancini che lo ha invitato a Coverciano.
– Foto Italpress –
(ITALPRESS).

Condividi su:

blank

Seguici su