Nicosia: Visita del Comandante dei Carabinieri Culqualber, generale Riccardo Galletta

Il Generale di Corpo d’Armata Riccardo Galletta, nuovo Comandante Interregionale Carabinieri “Culqualber”, che ha competenza sui reparti territoriali della Sicilia e della Calabria, ha visitato il Comando Compagnia Carabinieri di Nicosia, incontrando, presso la Caserma “Giovanni Calabrò” una rappresentanza di militari dei Comandi dipendenti e dell’Associazione Nazionale Carabinieri.
Nella circostanza, accolto dal Comandante Provinciale, Colonnello Angelo Franchi, e dal Comandante della Compagnia, Capitano Fabrizio Bizzarro, il Generale Galletta si è intrattenuto, oltre che con gli Ufficiali, con i Comandanti delle Stazioni CC di Nicosia, Sperlinga, Cerami, Gagliano Castelferrato, Troina, Regalbuto, Centirupe e Villadoro.
Inoltre, l’alto Ufficiale – rivolgendosi ai militari presenti – ha ricordato sia il ruolo fondamentale rivestito dai Carabinieri, impegnati in una professione che va quotidianamente svolta con il “cuore” e con passione, sia il ruolo delle Stazioni Carabinieri presenti nel territorio, quale punto di riferimento per tutti i cittadini, anche per coloro che si rivolgono per un aiuto o un suggerimento. Una presenza particolarmente sentita e importante, che si è concretizzata durante l’emergenza sanitaria dovuta al Covid-19, attraverso costanti servizi sul territorio anche nei più piccoli centri. A seguire, al Comandante Interregionale sono state illustrate le peculiarità del territorio nicosiano, le sue caratteristiche morfologiche, economiche e sociali, ma soprattutto le dinamiche delittuose che lo caratterizzano. Al termine vi è stata una visita alla Caserma di Nicosia, immobile di interesse storico trattandosi di un ex convento francescano, adibito a sede dell’Arma dal 1928.
Il Generale Galletta, proveniente dalla Divisione Unità Specializzate, di stanza a Roma, aveva precedentemente comandato la Scuola Ufficiali Carabinieri e la Legione Carabinieri “Sicilia”, quest’ultima dall’agosto 2015 al settembre 2018.

Condividi su:

Seguici su