Meloni “Non voglio un Sud che viva di sussidi”

CATANIA (ITALPRESS) – “Dal Pnrr 90 milioni per questo progetto. Il contratto di sviluppo permetterà di realizzare il potenziamento dello stabilimento esistente e ci consentirà un nuovo stabilimento per una ulteriore linea di produzione di pannelli fotovoltaici”. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, intervenendo allo stabilimento 3Sun Gigafactory di Enel a Catania. Presenti, insieme al premier, il presidente della Regione Siciliana Renato Schifani, il presidente dell’Ars Gaetano Galvagno, il segretario del Pd Anthony Barbagallo, l’assessore ai Beni Culturali Francesco Paolo Scarpinato, il sindaco di Catania, Enrico Trantino, l’amministratore delegato dell’Enel Flavio Cattaneo, il ministro per gli affari europei Raffaele Fitto, il ministro della Protezione Civile Nello Musumeci, il prefetto di Catania, Maria Carmela Librizzi, l’ad di Invitalia Bernardo Mattarella.
“Il Sud ha un ruolo centrale nel nostro progetto. L’Italia può diventare la porta d’ingresso. Per questo lavoriamo al piano Mattei”, aggiunge Meloni. “Io voglio un Sud che non viva di sussidi. Occorre superare il gap”.
-foto xn5-
(ITALPRESS).

Condividi su:

You cannot copy content of this page

blank

Seguici su