L’IRCCS Oasi stabilizza altre nuove figure professionali

Questa mattina, giovedì 4 aprile, quattro Terapisti Occupazionali, vincitori di un concorso pubblico e le cui operazioni di selezione si sono concluse il 27 febbraio scorso, hanno firmato il contratto a tempo indeterminato.

Una doppia soddisfazione per l’Istituto, non solo perché si amplia la rete organica del personale, potenziando nuovi servizi, ma soprattutto perché queste nuove figure professionali sono frutto del corso di laurea triennale in Terapia Occupazionale, ospitato all’Oasi dal 2018. Un corso avviato grazie ad una convenzione fortemente voluta dal compianto fondatore dell’IRCCS Oasi, padre Luigi Ferlauto, con l’Università degli Studi di Catania, la società “Oasi Maria SS” srl e il Comune di Troina.

I quattro nuovi assunti hanno firmato il contratto in presenza del Direttore Generale dell’Istituto, dott. Arturo Caranna, del presidente padre Michele Pitronaci e del responsabile dell’Ufficio Risorse Umane, dott.ssa Irene Chiavetta.

I nuovi dipendenti a tempo indeterminato entreranno in servizio già da domani. Una di loro già dipendente a tempo indeterminato dell’IRCCS Oasi, ha usufruito della riserva dei posti destinati al personale interno. Dopo aver lavorato all’Oasi nel settore dei servizi per 19 anni, si è iscritta al corso di laurea in Terapia Occupazionale, si è laureata, ha superato il concorso e oggi inizia la sua nuova avventura professionale nel campo sanitario.

Queste nuove stabilizzazioni si aggiungono a quelle del dodici marzo scorso, con la firma dei nuovi contratti a t.i. di dodici infermieri, sempre a seguito di procedure concorsuali.

Il Direttore Generale, dott. Arturo Caranna, ha espresso auguri di buon lavoro ai Terapisti Occupazionali, sottolineando l’emozione dell’Istituto per queste nuove assunzioni legate al corso di laurea ospitato proprio all’Oasi. Ha inoltre aggiunto che questa figura professionale è prevista nella nuova dotazione organica e che i numeri sono destinati a crescere, non escludendo la possibilità di ulteriori assunzioni in futuro.

Il presidente dell’Istituto, padre Michele Pitronaci, ha voluto ricordare il fondatore dell’Oasi e la “mission” dell’istituto, imperniata sull’uomo e sui più deboli. Ha sottolineato l’importanza che ognuno, nel proprio ruolo professionale, continui a mantenere questa specificità.

Ufficio stampa
Oasi Maria SS

Condividi su:

You cannot copy content of this page

blank

Seguici su