La nuova Nissan Juke tra tradizione e novità

MILANO (ITALPRESS) – Mantenere la tradizione che l’ha reso uno dei modelli più venduti e offrire ai viaggiatori diverse novità in più. Sono queste le due linee guida che riassumono meglio il nuovo Nissan Juke, presentato in anteprima assoluta in occasione dell’apertura del Milano Running Festival presso il MiCo (Milano Convention Center) a City Life.
“Per noi è sicuramente un motivo di orgoglio aver creato un segmento di massa in continua crescita”, ha dichiarato Marco Toro, presidente e amministratore delegato di Nissan Italia.
E i numeri lo confermano: dal suo primo lancio avvenuto nel 2010, in 14 anni il segmento B-SUV passa dallo 0% al 28% del totale vendite in Italia e diventa il segmento più importante, togliendo lo scettro al segmento B, che nello stesso periodo passa dal 36% al 19%. Sono oltre 120mila le Juke vendute in Italia fin dal lancio del 2010.
“Se prendiamo come riferimento l’anno pre pandemia, Juke aveva venduto circa 6mila unità. Ma ha chiuso l’anno di calendario 2023 con quasi 12mila unità, raddoppiando i volumi del 2019 e costituendo il record di vendite degli ultimi 10 anni – ha spiegato Toro – Un trend positivo, accompagnato dalla motorizzazione ibrida che oggi rappresenta più della metà delle vendite. Oggi aggiungiamo dei contenuti di prodotto senza penalizzare le tasche dei consumatori”.
La prima caratteristica che si nota in Nissan Juke, e che segna anche un legame con la versione iniziale, è il colore giallo da cui il nome della stessa campagna di comunicazione “Yhello Juke”. Un colore riproposto in una versione più chiara e moderna ed posta in contrasto col nero del tetto, degli specchietti, degli inserti sui passaruota, della griglia frontale e dei montanti.
Nissan Juke è dotata di due opzioni di propulsione: Hybrid e DIG-T.Il propulsore Hybrid di JUKE è ora disponibile su tutta la gamma, anche sull’entry level Acenta. Il sistema è composto da un motore Nissan a combustione interna di nuova generazione che eroga una potenza di 69 kW (94 CV) e una coppia di 148 Nm. Il motore elettrico principale, anche questo Nissan, ha invece una potenza di 36 kW (49 CV) e una coppia di 205 Nm. Il propulsore è completato da uno starter/generatore (motore elettrico secondario) ad alta tensione da 15kW, un inverter, una batteria raffreddata a liquido da 1,2 kWh e il cambio multi-mode.
Il motore fornisce il 25% di potenza in più rispetto all’opzione benzina e, soprattutto in città, la vettura viaggia in elettrico per circa 80% del tempo, con consumi che si riducono del 40% in città e del 20% nel ciclo combinato. La soluzione con motore benzina, offerta allo stesso prezzo della versione precedente, è equipaggiata con un propulsore tre cilindri DIG-T da 1,0 litri turbocompresso, da 114 CV di potenza e 180 Nm di coppia (200 Nm con la funzione over torque).
Due opzioni per il cambio: manuale a 6 rapporti o automatico doppia frizione (DCT) a 7 rapporti, con un selettore di modalità di guida Eco, Standard e Sport. Tra i maggiori elementi di novità c’è senz’altro l’infotainment infotainment centrale con schermo da 12,3 pollici, inclinato di 8° verso il guidatore per facilitarne la lettura e l’utilizzo dei comandi a sfioramento.
Cambia anche il quadro strumenti che si dota di uno schermo digitale TFT da 12,3 pollici ad alta risoluzione (1920 x 720 pixel disponibile a partire dall’allestimento N-Connecta, 7 pollici sull’allestimento Acenta) con grafica e contenuti personalizzabili. Nella parte centrale dello schermo, tra gli indicatori di velocità e numero di giri, è possibile visualizzare una serie di informazioni chiave: dati e mappa di navigazione, consumi di combustibile, pressione degli pneumatici, dati dell’impianto audio.
Per gli esterni, modanature, finiture laterali, tetto, specchietti e montanti di colore nero a contrasto col resto della carrozzeria. Nell’abitacolo, finiture in giallo nella parte superiore del quadro strumenti, alla base del nuovo infotainment e in corrispondenza delle bocchette d’aerazione.
I sedili N-Sport hanno la base e il montante trapuntati, inserti in Alcantara® gialla nella parte superiore esterna, cuciture gialle e la scritta “Juke” impressa all’altezza delle spalle sul montante del sedile.
Nuovi sedili anche per le versioni N-Connecta, N-Design e Tekna, caratterizzati da nuovi materiali, nuovi tessuti e nuove lavorazioni che ne migliorano la qualità e il comfort. Per la versione Tekna, i sedili hanno un look ancora più sportivo grazie ai poggiatesta con apertura nella parte centrale.
Tra gli aggiornamenti dell’abitacolo c’è un cassetto portaoggetti, che ora raggiunge una capacità di 7,8 litri, e il bracciolo ridisegnato per essere più robusto, con design asimmetrico che aumenta l’appoggio di 25 mm senza compromettere lo spazio per il portabicchieri.
Tutte le versioni di Juke hanno il freno a mano elettrico e l’assenza della leva crea più spazio tra i sedili anteriori. Sulla versione Hybrid, i pulsanti dell’e-Pedal e della modalità EV sono stati riposizionati per una maggiore comodità.
Sul fronte della tecnologia, si segnala il Lane Departure Warning ora di serie su tutte le versioni. Presente anche l’Emergency Lane Keep che fa vibrare il volante quando la vettura si avvicina troppo al limite della corsia e poi corregge automaticamente la traiettoria qualora non lo faccia il guidatore.
La telecamera posteriore, ora di serie su tutte le versioni, proietta immagini sullo schermo centrale ad alta definizione e ha una risoluzione che è passata da 0,3 a 1,3 megapixel.
Non da ultimo l’Around-View Monitor, che combina le immagini di quattro telecamere perimetrali e fornisce una vista dall’alto della vettura, molto utile nelle manovre a bassa velocità e disponibile a partire dalla versione N-Connecta.
In caso di brusca frenata, inoltre, le luci degli stop lampeggiano per avvisare e stimolare l’attenzione del guidatore che segue.
Il nuovo Nissan Juke è disponibile in cinque allestimenti – Acenta, N-Connecta, N-Design, N-Sport, Tekna – tutti con propulsore ibrido o benzina, con i seguenti prezzi di ingresso per le versioni benzina: Acenta da 25.000 euro; N-Connecta da 26.800 euro; N-Design, N-Sport e Tekna tutti da 28.600 euro. Il listino di dettaglio, comprensivo delle versioni Full Hybrid, sarà disponibile entro il mese di aprile.

foto: xh7/Italpress

(ITALPRESS).

Condividi su:

You cannot copy content of this page

blank

Seguici su