La Fiorentina torna al successo, piegato 2-1 il Bologna

FIRENZE (ITALPRESS) – La Fiorentina torna al successo, dopo tre sconfitte consecutive, battendo fra le mura amiche il Bologna, per 2-1, interrompendo i sogni di alta classifica di Orsolini e compagni. I viola, invece, grazie alla rete decisiva di Nico Gonzalez (dal dischetto) provano a rilanciarsi e approfitteranno della sosta per provare a recuperare forze fresche e qualche infortunato, fra cui Beltran, troppo importante in attacco vista la sterilità di Nzola.
La partita è bella e divertente fin dai primi minuti, con gli ospiti per niente intimoriti dal giocare fuori casa, forse perchè sospinti dai tremila giunti apposta dall’Emilia a sostenerli. E’ la Fiorentina la prima a passare in vantaggio con Bonaventura, il migliore in campo, servito da Nzola, che lavora bene un buon pallone in area. La formazione guidata da Thiago Motta gioca molto bene e risponde colpo su colpo.
Non è un caso che il Bologna prima spaventi Terracciano con un sinistro di Orsolini, poi pareggi con Zirkzee su calcio di rigore fischiato per fallo di mano di Parisi. L’olandese si lascia poi anche andare in un’esultanza con mitraglia che sa di provocazione per il pubblico gigliato. Il predominio felsineo verrebbe anche premiato in chiusura con Orsolini che chiude una splendida azione in velocità orchestrata coi compagni di squadra ma il numero sette rossoblù è in fuorigioco. Dal pericolo scampato la Fiorentina torna in vantaggio al 4′ della ripresa con Nico Gonzalez che realizza dopo penalty fischiato per trattenuta in area su Ikonè, da poco subentrato per Nzola. A metà ripresa Motta si gioca la doppia carta Moro e Ndoye per Freuler ed Orsolini cercando freschezza nei 25 metri finali ma ottiene poco. A 10′ dalla fine Nico Gonzalez solo davanti a Skorupski spreca un’eccellente pallone di Bonaventura ma per fortuna è un errore che non pesa, anche perchè a tempo scaduto prima Terracciano respinge una conclusione di Ferguson e poi Saelemaekers spreca sotto porta.
– foto LivePhotoSport –
(ITALPRESS).

Condividi su:

You cannot copy content of this page

blank

Seguici su