Inaugurazione anno scolastico, Schifani “Siate protagonisti di una società migliore”

PALERMO (ITALPRESS) – Un simbolo di contrasto alla dispersione scolastica in un territorio complesso, dove grazie al dialogo con le famiglie è venuta fuori l’importanza dell’istruzione nelle vite dei ragazzi: l’Ics Sandro Pertini inaugura il nuovo anno scolastico alla presenza del presidente della Regione, Renato Schifani, che ha voluto far sentire la vicinanza delle istituzioni alla preside Antonella Di Bartolo per gli sforzi compiuti in questi anni. L’istituto, collocato nel quartiere Sperone, a Palermo, è infatti passato in dieci anni dal 27% di dispersione scolastica all’1%. “E’ un risultato che ha sorpreso pure noi e che deriva da un dialogo costante con i genitori, ma siamo consapevoli di poter migliorare ulteriormente”, ha commentato la dirigente.
All’incontro con Schifani hanno preso parte un centinaio di bambini provenienti dalla scuola primaria: “Oggi per voi è un giorno di festa – ha affermato il governatore regionale dialogando con gli alunni -. Il primo giorno di scuola è un momento toccante, ma ha valore anche affettivo e sociale. Anch’io ho studiato in un ambiente popolare come quello di Aspra: so bene quanto sia importante per l’educazione avere intorno un sistema che funziona bene”.
Schifani ha poi sottolineato l’importanza delle palestre, su cui la Regione ha istituito un apposito bonus, per la crescita dei bambini: “Le vostre famiglie potranno mandarvi in palestra, per avere un’educazione non solo fisicamente e atleticamente ma anche eticamente: voglio che viviate in una società migliore, ma che voi stessi siate protagonisti di questo miglioramento”.
I progressi dell’istituto negli ultimi anni sono certificati dall’aggiunta di una scuola dell’infanzia e da un’ulteriore classe di primaria. “E’ successo più volte che andassimo sotto casa delle persone per portare i ragazzi a scuola – ha raccontato Di Bartolo -. Il problema è che spesso non veniva riconosciuto il diritto all’istruzione dei bambini: quando la scuola viene percepita non più come una coercizione ma come un diritto cambia tutto. La dispersione scolastica va combattuta lavorando duramente, già a partire dalla prima infanzia”.
All’inaugurazione dell’anno scolastico ha preso parte anche il direttore dell’Ufficio scolastico regionale Giuseppe Pierro, che ha evidenziato come “le scuole siciliane in un anno hanno raggiunto traguardi importanti: il mio ringraziamento va alla Regione per aver voluto presenziare qui, ma anche ai ragazzi e alle loro famiglie. La presenza sul territorio dell’istruzione è sempre più radicata”.
– foto xd8 Italpress –
(ITALPRESS).

Condividi su:

You cannot copy content of this page

blank

Seguici su