Imprenditore trovato morto a Palermo, è il marito dell’eurodeputata Donato

PALERMO (ITALPRESS) – Trovato morto nella propria auto l’architetto Angelo Onorato, titolare di un negozio di arredamenti, a Palermo. La vittima è il marito dell’eurodeputata della Democrazia Cristiana, Francesca Donato. Il ritrovamento è avvenuto in viale della Regione Siciliana. Indaga la polizia.
L’uomo è stato trovato con una fascetta di plastica stretta attorno al collo, a bordo della propria auto. Gli investigatori non escludono alcuna ipotesi. Se si è trattato di un omicidio o di un suicidio lo stabiliranno gli agenti della Squadra Mobile, guidata da Marco Basile. Le indagini sono coordinate dal procuratore aggiunto Ennio Petrigni. Secondo le prime ricostruzioni sembra che la vittima avesse un appuntamento con qualcuno e quello fosse il luogo convenuto per l’incontro. Ma è ancora tutto da accertare. Anche se familiari e amici escludono l’ipotesi del suicidio.
La moglie sembra che lo cercasse da questa mattina, con messaggi e chiamate. E’ stata proprio l’europarlamentare insieme alla figlia Carolina a trovare il corpo dell’imprenditore accasciato sul volante dell’auto. Le due donne sono state notate da un passante che ha lanciato l’allarme ed ha telefonato alla polizia.
Sul posto sono intervenuti gli agenti della Squadra Mobile di Palermo. Subito dopo il pm di turno e due medici legali. Il corpo senza vita dell’uomo è stato trovato al posto di guida della sua auto, una Range Rover, posteggiata lungo la strada che scorre in parallelo all’autostrada Palermo-Mazara del Vallo, in direzione Trapani. Visibili delle tracce di sangue causate dallo strangolamento con la fascetta di plastica stretta attorno al collo.
L’eurodeputata della Dc Francesca Donato non si è mossa dal luogo del ritrovamento. Sul posto anche amici, parenti e conoscenti dell’imprenditore, che era molto conosciuto. Tra gli altri, anche l’assessore regionale Nuccia Albano e l’assessore comunale Giuliano Forzinetti, entrambi della Democrazia Cristiana.
Nata ad Ancona da famiglia veneta, Francesca Donato nel 1999 sposa l’imprenditore palermitano Angelo Onorato e così si trasferisce a Palermo. Dopo la nascita dei due figli Salvatore e Carolina, riprende l’esercizio della professione presso il foro di Palermo, nel settore civilistico, fino al 2012, operando in prevalenza nel ramo commerciale e aziendale. Nel 2013 fonda nel capoluogo siciliano l’associazione “Progetto Eurexit”, che promuove idee critiche nei confronti della moneta unica europea. In seguito, si dedica alle attività aziendali familiari. Nel 2014 viene candidata come indipendente alle elezioni europee di quell’anno dalla Lega Nord, ma non viene eletta. Nel 2018 si riavvicina alla politica divenendo segretario del circolo della Lega a Palermo e riprendendo l’attività dell’associazione “Progetto Eurexit”, su scala regionale e nazionale. Nel maggio 2019 si ricandida con la Lega, sempre alle europee nella circoscrizione insulare, e questa volta viene eletta. Su posizioni contrarie al green pass, nel settembre 2021 lascia la Lega e fonda l’associazione politica Rinascita Repubblicana. A novembre dello stesso anno, annuncia ufficialmente la candidatura a sindaco di Palermo per le elezioni comunali. La sua lista civica Rinasci Palermo ottiene il 3,15% pari a 6.510 voti e non entra in consiglio comunale.
In vista delle elezioni politiche anticipate del 25 settembre 2022 Rinascita Repubblicana forma la lista Italia Sovrana e Popolare insieme a diversi partiti e movimenti anti-sistema come Ancora Italia di Francesco Toscano, Riconquistare l’Italia di Stefano D’Andrea, Azione Civile di Antonio Ingroia, Partito Comunista di Marco Rizzo, Patria Socialista di Igor Camilli, Comitati No Draghi e altri. In seguito, però, annuncia il proprio disimpegno, avendo preso atto della frammentazione in varie liste del fronte anti-sistema. A inizio 2023 annuncia l’adesione alla Democrazia Cristiana di Totò Cuffaro. A fine maggio diventa vicepresidente nazionale del partito su nomina del presidente del partito, Renato Grassi, e del neo segretario nazionale, Totò Cuffaro. A novembre Cuffaro la nomina commissario del partito in Sardegna. E alle elezioni europee del 2024 non si è ricandidata.
– foto xd6 Italpress-
(ITALPRESS).

Condividi su:

You cannot copy content of this page

blank

Seguici su