Il Frosinone torna a vincere, 3-1 al Cagliari

FROSINONE (ITALPRESS) – Torna a vincere il Frosinone, che non conquistava i tre punti in campionato da quasi due mesi. Successo fondamentale in ottica salvezza dei ciociari, che superano 3-1 in rimonta il Cagliari di Claudio Ranieri e si allontanano dalle zone pericolose di classifica. All’intervallo i sardi erano avanti grazie a Sulemana, poi una grande ripresa per gli uomini di Eusebio Di Francesco, a segno con capitan Mazzitelli prima della magia su punizione di Soulè. A tempo praticamente scaduto il tap-in di Kaio Jorge. Frosinone a quota 22, il Cagliari è fermo a 18.
Primo quarto d’ora bloccato, con il Frosinone che si farà vedere poco più tardi con Cheddira protagonista prima nel destro ad incrociare sul quale para Scuffet, poi, sempre con il marocchino, nel trovare il gol del vantaggio annullato però per fuorigioco. A sbloccare il parziale è il Cagliari, con l’azione manovrata e il cross di Azzi che, sporcato da Petagna, viene raccolto e spedito in rete da Sulemana. Prima gioia per il centrocampista rossoblù.
Reazione timida da parte dei padroni di casa ma che arriva sul finire del primo tempo, con il lancio di Mazzitelli a cercare Cheddira, che a tu per tu con Scuffet fallisce il possibile 1-1. Pareggio che arriverebbe qualche minuto più tardi con la firma di Barrenechea, ma è ancora l’intervento del Var a rendere vano il gol dell’argentino per un fallo in attacco precedente di Brescianini. Avvio di ripresa e gialloblù ancora pericolosi, stavolta con Gelli che in area salta due avversari ma non riesce a battere Scuffet quasi a botta sicura. Cagliari raccolto dietro e Frosinone che, grazie ai cambi di Di Francesco, trova l’1-1: sugli sviluppi di corner arriva, al 64′, il cross del neo entrato Harroui e il colpo di testa vincente di Mazzitelli che riporta in gara i suoi. Passano soli undici minuti e il Frosinone riesce a ribaltare il parziale, grazie al magistrale calcio di punizione dal limite dell’area realizzato da Soulè. Cagliari nel finale a trazione anteriore, ma Turati è super sui colpi di testa di Dossena e Pavoletti. Con i sardi sbilanciati in avanti è letale l’ultima azione dei padroni di casa, che grazie alla fuga di Ghedjemis e Zortea riescono a servire a centro area Kaio Jorge, libero di siglare il 3-1 e chiudere la partita.

– foto Ipa Agency –
(ITALPRESS).

Condividi su:

You cannot copy content of this page

blank

Seguici su