“GiudicAnti”. Il senso di inadeguatezza dei giovani al centro dell’evento organizzato dal Clan del gruppo scout Troina 1

“GiudicAnti” è il titolo di un incontro organizzato dai ragazzi del clan Madonna dell’Odigitria del gruppo scout Troina 1.

L’evento avrà luogo giorno 8 giugno, alle ore 19:30 presso il cineteatro Andrea Camilleri di Troina. Un evento in cui si discuterà e si avrà come tema centrale la frustrazione derivante dal senso di inadeguatezza di alcuni giovani.

Il Clan è la branca in cui i giovani tra i 16 e i 21 anni completano il proprio cammino educativo nello scoutismo. Ognio anno il Clan sceglie ed approfondisce una tematica con una metodologia propria dello scoutismo che prende il nome di “Capitolo”.

Il tema che il Clan del Troina 1 ha scelto di approfondire quest’anno è nato dalla constatazione che alcuni coetanei, a volte, si sentono oppressi e inadeguati rispetto alle sfide dell’attuale società, nei più diversi ambiti. Vinti dalla paura di affrontare gli ostacoli, sopraffatti dalla frustrazione e condizionati dai giudizi altrui, alcuni giovani si convincono di star conducendo un’esistenza senza scopo e che la vita non valga la pena di essere vissuta.

La scelta di questo tema è nata da una brutta notizia di cronaca dello scorso aprile, quando una giovane studentessa di medicina si è tolta la vita durante una pausa dalle lezioni al policlinico di Catania.

L’attività dei giovani del gruppo si è soffermata, quindi, sulla gestione dei fallimenti connessa con il senso di oppressione e di inadeguatezza, che a volte nasce da richieste prestazionali troppo elevate che la società di oggi impone a tutti ma specialmente ai più giovani.

Ancora una volta, quindi, i giovani troinesi tornano ad approfondire un tema che sentono forte e che riguarda il territorio e la società che li circonda.

Qualche mese fa i componenti del clan hanno stilato un questionario con domande a risposta multipla ed aperta, finalizzate a raccogliere più informazioni possibili sul tema. Il questionario è poi stato diffuso attraverso le diverse piattaforme social per raggiungere e reperire dati di numerosi utenti.

Durante la serata di giorno 8 si avrà un dialogo a più voci, durante il quale i ragazzi del clan porranno alcune domande agli ospiti intervenuti con lo scopo di trarre autorevoli commenti da persone qualificate. Non è casuale, infatti, la scelta degli invitati; specifiche personalità individuate per la loro vicinanza e contatto con ragazzi di diverse fasce d’età.

 

Redazione 94018.it

 

Condividi su:

blank

Seguici su