Gagliano Castelferrato: due uomini arrestati per estorsione e istigazione al suicidio

Due uomini, rispettivamente di quarantuno e cinquantuno anni, sono stati arrestati oggi dai Carabinieri di Nicosia – supportati dal Comando Fontanarossa di Catania e dallo Squadrone Eliportato Cacciatori di Sicilia – con l’accusa di estorsione e morte come conseguenza di altro delitto.

Grazie alle indagini del Tribunale di Enna, in sinergia con la locale Procura della Repubblica, è emerso che il suicidio di un giovane trentaduenne, impiccatosi a Gagliano Castelferrato lo scorso agosto, sia imputabile alle continue vessazioni che il giovane avrebbe subito dai due uomini adesso in stato di fermo. Il giovane gaglianese, infatti, sommerso dai debiti accumulati per il consumo di sostanze stupefacenti, non sarebbe riuscito a reggere la pressione dei continui tentativi di estorsione, a volte sfociati anche in atti di violenza fisica. In alcuni casi, infatti, è emerso che il giovane, nel tentativo di ripagare l’ingente somma di denaro, sia stato addirittura costretto a trasportare delle partite di droga. Le indagini condotte hanno altresì fatto luce sulle settimane immediatamente precedenti al suicidio, durante le quali il giovane – convinto di non poter più sottrarsi all’organizzazione criminale – avrebbe considerato il suicidio l’unica opzione possibile.

Condividi su:

Seguici su