Facchinetti a Troina: tre giovani professori troinesi primi strumenti nell’orchestra

Il 15 agosto Troina ha ospitato il concerto del celeberrimo cantante dei Pooh, Robi Facchinetti, che con l’orchestra Simphony ha dato prova di vero e autentico talento musicale.

Tra le fila dell’orchestra tre troinesi: il professore Giuseppe Terrana al trombone, il professore Giovanni Terrana alla tromba e la professoressa Marilena Pappalardo al clarinetto.

Un’esperienza “emozionante e travolgente” la definiscono i tre professionisti nostrani, nata dal contatto tra l’organizzazione del tour e il professore Rosario Terrana, direttore del Gran Complesso Bandistico “Giuseppe Verdi” di Troina.

L’orchestra, diretta dal direttore Diego Basso – artista di calibro internazionale e, tra le altre cose, anche arrangiatore delle musiche di Facchinetti  – era formata quasi esclusivamente da artisti siciliani, ed è stata il fiore all’occhiello di una serata interamente dedicata alla musica e per i tre professori troinesi una nuova sfida: “non avevamo avuto esperienze precedenti nel campo pop-rock, solo nelle orchestre operistiche, benché la preparazione in un conservatorio ti mette sempre a confronto con diversi tipi di musica. Ci siamo confrontati con un artista che vantava cinquant’anni di carriera alle spalle e non solo abbiamo ricevuto il massimo rispetto e la massima disponibilità, ma molti e sinceri complimenti poco dopo”.

Un passione, quella della musica, capace di unire generazioni lontane tra di loro,  frutto di costante lavoro e di smisurata dedizione. Nulla infatti è lasciato al caso in esibizioni di tal calibro: “vengono fornite le parti e le sequenze dei brani e tutto sta alla bravura e alla preparazione del professionista”. Studio, costanza e passione sono i tre elementi imprescindibili e necessari nella fase di preparazione alla quale segue, nell’immediato pre-concerto, un sound check in cui si affinano le parti più ostiche e complesse.

Un concerto impegnativo e portato avanti con la massima concentrazione e senso di responsabilità in cui i professori Terrana e la professoressa Pappalardo hanno dato prova di talento e bravura, portando a casa grandi soddisfazioni  e dando lustro alla cittadina troinese, la quale peraltro ha sostenuto con calore i propri artisti con la sensibilità che la contraddistingue, derivata anche dalla presenza di una realtà, quella del Gran Complesso Bandistico “Giuseppe Verdi” – diretta dal professore Rosario Terrana – che da anni ormai funge da intermediario tra il Troina e i grandi Conservatori dell’isola.

Concita Carmeni

Condividi su:

Seguici su