Euro2024, Calafiori “Futuro? Penso a godermi la convocazione in azzurro”

COVERCIANO (ITALPRESS) – Terzo giorno di raduno a Coverciano per la Nazionale Italiana guidata da Luciano Spalletti, che ha proseguito la propria marcia di avvicinamento in vista del debutto ad Euro 2024 contro l’Albania previsto il 15 giugno. Prima di questo appuntamento, però, gli Azzurri saranno impegnati martedì sera in un’amichevole contro la Turchia, che andrà in scena allo stadio Renato Dall’Ara di Bologna. Un impianto che il difensore rossoblù Riccardo Calafiori conosce bene, vista la grande stagione disputata alla corte di Thiago Motta. L’ex Roma ha preso la parola in conferenza stampa, ripercorrendo le recenti tappe della sua giovane carriera: “La scelta di Basilea non è stata mia, sono stato quasi obbligato perchè era l’unica squadra rimasta. Mi sono ricreduto, ho avuto subito sensazioni bellissime. Lì ho trovato continuità e meno pressione, ho fatto per la prima volta trenta presenze. Mi ha aiutato a crescere. Nel calcio di adesso tutte le squadre sono organizzate fisicamente e tatticamente, si cerca di non dare punti di riferimento”. Calafiori ha iniziato la stagione con il Bologna come alternativa sulla fascia, ma per necessità si è trasformato in un solidissimo difensore centrale: “Su quanto accaduto a Bologna posso dire solo grazie, ho vissuto emozioni incredibili. La partita contro la Juventus è qualcosa che ricorderò per sempre. Sono rimasto colpito anche dalle persone che c’erano per il pullman scoperto”.
In queste ultime settimane si è parlato molto del futuro di Calafiori e, con ogni probabilità, se ne continuerà a parlare, ma lui è focalizzato solamente su Euro 2024: “Futuro? Penso al presente. Voglio godermi questa convocazione e disputare gli Europei. Per il resto ci sarà tempo. Mi sto vivendo benissimo tutto quello che sta succedendo, sono felicissimo e forse ancora non me ne rendo conto. In campo dobbiamo portare spensieratezza e serenità per giocare bene a calcio e vincere. Ho scoperto che l’aspetto mentale è importante tanto quello fisico e con Thiago Motta sono riuscito a lavorare su questo”, conclude il difensore della Nazionale.

– Foto: Ipa Agency –

(ITALPRESS).

Condividi su:

You cannot copy content of this page

blank

Seguici su