Città di Troina fermato in casa da un ottimo Alkantara: pareggio al Silvio Proto

Battuta d’arresto casalinga per l’A.S.D. Città Di Troina, che fra le mura amiche dello stadio Silvio Proto pareggia per 1-1 contro l’Alkantara (12’ Santoro, 33’ D’Amico).

La diciannovesima giornata del campionato di seconda categoria vede quindi i rossoblu rallentare la corsa nei confronti della prima in classifica U.S.D. Agira, sempre più sola con 9 punti di vantaggio sul Città di Troina, saldamente seconda con ben 10 punti di vantaggio sulla terza classificata Nike 2022.

Di seguito la cronaca della gara:

PRIMO TEMPO: La prima occasione del match è per il Città di Troina, al 10’, con L’Episcopo che raccoglie una corta respinta della difesa avversaria e, dal limite dell’area, prova la conclusione, il tentativo del numero 11 rossoblù è, però, fuori misura. Un minuto più tardi rossoblù vicinissimi al vantaggio nuovamente con L’Episcopo che, da ottima posizione, calcia a botta sicura, è provvidenziale l’intervento di Bertolone che salva tutto sulla linea di porta. Al 12’ il Città di Troina trova il vantaggio: cross dalla sinistra di Barbera a cercare Santoro che, da pochi passi, appoggia il pallone in rete. Al 22’ si fa vedere in avanti anche l’Alkantara con un pericoloso tiro-cross di Modica che termina di poco fuori. Al 25’ ospiti nuovamente pericolosi con un tiro, da circa 25 metri, di Puglisi, sfera che però termina alta. Al 27’ torna ad attaccare il Città di Troina con Si. Comico che, ottimamente servito da Santoro, si invola in area di rigore e prova la conclusione, sfera che termina di poco alta. Al 31’ rossoblù pericolosi con L’Episcopo che ci prova dal limite dell’area, la sua conclusione, però, è debole e centrale e non crea problemi all’estremo difensore avversario. Al 33’ l’Alkantara, alla prima sua occasione nitida, ristabilisce gli equilibri: perfetto filtrante di Puglisi a cercare D’Amico che entra in area e piazza la palla dove Cantale non può arrivare. Al 37’ rossoblù che hanno l’occasionissima per riportarsi in vantaggio: cross di Barbera a cercare Messina che, da distanza ravvicinata, calcia incredibilmente a lato. Al 42’ il Città di Troina spreca un’altra importante occasione: dalla destra Si. Comico mette la sfera in mezzo per L’Episcopo che, tutto solo davanti all’estremo difensore avversario, si fa incredibilmente murare la conclusione. Sull’angolo che ne consegue a provarci, dal limite dell’area, è Signore, il suo tentativo termina, però, alto. Dopo due minuti di recupero l’arbitro fischia la fine della prima frazione di gioco.

SECONDO TEMPO: La prima occasione della seconda frazione è per l’Alkantara, al 47’, con Imbrogiano che, dal limite dell’area, non riesce ad impensierire Cantale. Pochi secondi dopo ospiti nuovamente pericolosi con Modica che, dal limite dell’area, prova la conclusione, sfera che però termina alta. Al 67’ si fa vedere in avanti anche il Città di Troina: lancio di F. Maccarrone e sponda di testa di Santoro a cercare Drammeh che, solo davanti al portiere, calcia alto. Un minuto più tardi risponde l’Alkantara con una conclusione, dalla lunga distanza, di Patanè che termina alta. Al 69’ regalo della difesa castiglionese a Santoro che, però, da pochi passi, non inquadra lo specchio della porta. Al 96’ Città di Troina vicinissimo al vantaggio: è però miracoloso l’intervento di Scuderi su un tiro, dal limite dell’area, di Zitelli.

Il mister Salvatore Compagnone:”“Con l’Alkantara è stata una gara molto complessa, caratterizzata da evidenze che non c’hanno consentito di dare continuità alla manovra. Siamo stati imprecisi nel ricercare zone di campo dove creare superiorità numerica e, in alcuni momenti, abbiamo preso la decisione meno efficace per creare azioni pericolose. Funzionalmente siamo stati capaci di attaccare la porta, creando chiare occasioni da gol. Rimane il rammarico per non aver finalizzato quanto creato. Ora dobbiamo dare continuità al lavoro che stiamo svolgendo, pensando sempre che ogni vissuto sia significativo alla crescita”.

Prossima partita in trasferta domenica a Fiumefreddo di Sicilia contro lo Sporting Fiumefreddo.

 

Prossimo appuntamento domenica 11 febbraio fra le mura amiche dello stadio Silvio Proto contro l’Alkantara.

 

 

Sandra La Fico

 

Condividi su:

You cannot copy content of this page

blank

Seguici su