Città di Troina: battuto 6-0 il Roccalumera Calcio

Non era facile poter fare meglio per l’A.S.D. Città Di Troina, che nella terzultima giornata del campionato di seconda categoria batte in casa per 6-0 l’A.S.D. Roccalumera (8’ rig., 23’, 75’ Santoro (T), 50’, 83’ L’Episcopo (T), 69’ Giamblanco (T) .
Una partita a senso unico, dominata in ogni fase dai padroni di casa che hanno espresso un gioco organizzato e lineare, culminato con delle brillanti prestazioni degli attaccanti Santoro e L’Episcopo.
Di seguito la cronaca della gara:
PRIMO TEMPO: Alla prima occasione del match, all’8’, il Città di Troina passa in vantaggio con Santoro che, dagli undici metri, spiazza l’estremo difensore avversario e sigla la rete dell’1-0. Al 14’ rossoblù nuovamente pericolosi con Messina che, dal limite dell’area, manda la sfera a lato di pochissimo. Un minuto più tardi si fa vedere in avanti anche il Roccalumera Calcio con una conclusione, dalla lunga distanza, di Romeo che termina alta. Al 22’ tornano ad attaccare i padroni di casa: cross basso di Signore a cercare Santoro che però, dal centro dell’area di rigore, non impatta bene la sfera e la manda fuori. Un minuto più tardi, però, il centravanti rossoblù non sbaglia: filtrante di Di Muni a cercare Santoro che si libera di un difensore biancoblù e calcia a rete, nulla può l’estremo difensore avversario. Al 30’ Città di Troina ancora in avanti: Messina, dopo aver chiuso uno scambio al limite dell’area con Santoro, prova la conclusione, tentativo che però è debole e centrale e non crea problemi all’estremo difensore ospite. Al 42’ ospiti che si rendono pericolosi con una conclusione, da circa 30 metri, di Leopardi, sfera che termina alta di pochissimo. L’ultima occasione della prima frazione di gioco è sui piedi di Signore che però, dalla distanza, non inquadra lo specchio della porta. Dopo un minuto di recupero l’arbitro fischia la fine della prima frazione di gioco.
SECONDO TEMPO: Alla prima occasione della seconda frazione, al 50’, il Città di Troina trova il 3-0 con il neoentrato L’Episcopo che, dall’interno dell’area di rigore, non sbaglia e trafigge Triolo. Un minuto più tardi è nuovamente il numero 17 rossoblù a rendersi pericoloso, in quest’occasione, però, la sua conclusione si infrange sul palo. Al 61’ rossoblù ancora pericolosi con Messina che, da ottima posizione, calcia alto. Al 63’ si fa vedere in avanti anche il Roccalumera Calcio con un calcio di punizione, da circa 25 metri, di Iurianiello che termina alto. Al 68’ Città di Troina pericoloso con Signore che, dalla distanza, prova la conclusione, sfera che termina di poco fuori. Un minuto più tardi il Città di Troina cala il poker con Giamblanco, bravo ad insaccare in rete dalla distanza. Al 75’ arriva pure la quinta marcatura rossoblù con Santoro che è il più lesto di tutti ad arrivare su una corta respinta dell’estremo difensore avversario e a mandare in rete la sfera. Un minuto più tardi troinesi ancora pericolosi con Pappalardo che, però, a tu per tu con Triolo, si fa ipnotizzare e non riesce a concretizzare al meglio l’occasione avuta. All’82’ cross basso di Si. Comico a cercare Messina che, però, non è perfetto al momento del tap-in e spreca la palla del 6-0. Un minuto più tardi, però, il 6-0 rossoblù arriva: filtrante di Santoro a cercare L’Episcopo, che solo davanti al portiere biancoblù, non sbaglia. Senza concedere minuti di recupero l’arbitro, il sig. Occhipinti della sezione di Enna, decreta la fine delle ostilità.”
Alla fine della partita, il mister troinese Salvatore Compagnone dichiara:“Siamo soddisfatti del risultato maturato sul campo, sostenuto da una prestazione adeguata. Abbiamo approcciato la gara nel migliore dei modi, dandone un giusto indirizzo ed interpretando bene gli sviluppi. Guardiamo avanti fiduciosi, consapevoli di dover fare un ulteriore sforzo per raggiungere il traguardo ambito”.
Ed il traguardo ambito a cui fa riferimento mister Compagnone, è chiaramente la promozione diretta in prima categoria, per la quale non occorre fare complessi calcoli matematici, ma concentrarsi sulle ultime due difficilissime partite. Il 6 aprile i rossoblu saranno ospiti della corazzata U.S.D. Agira, già matematicamente promossa (manca l’ufficialità) ma che sta comunque interpretando un finale di campionato degno della sua posizione di classifica, per poi concludere la domenica successiva in casa col Città Di Francavilla, a sua volta in corsa per conquistare la terza posizione di classifica, utile in chiave play off.

Sandra La Fico

Condividi su:

You cannot copy content of this page

blank

Seguici su