Carabinieri: consegnano l’Albero di Falcone in tre Istituti Comprensivi della Provincia Ennese

Un albero simbolo dell’impegno verso lo Stato e la lotta alle mafie. E’ l’albero del Giudice Giovanni Falcone, un Ficus che cresce nei pressi della casa del magistrato assassinato nel 1992 dalla mafia, e che l’11 ed il 12 aprile è stato consegnato nelle scuole di Enna, Valguarnera Caropepe e Piazza Armerina quale simbolo della legalità e della lotta contro la criminalità organizzata. L’attività rientra nel progetto “Un albero per il futuro”, nato dalla collaborazione fra Arma dei Carabinieri, Fondazione Falcone e Ministero della Transizione Ecologica, promosso dal Reparto Biodiversità Carabinieri Forestali e dal Centro Anticrimine Natura di Palermo e che prevede la donazione e la messa a dimora nelle scuole delle piantine ricavate mediante clonazione dalla pianta madre di Ficus macrophylla, ubicata all’ingresso dell’abitazione del Giudice Giovanni Falcone a Palermo. In questi due giorni i militari del Centro Anticrimine Natura di Palermo, insieme ai colleghi delle Compagnie Carabinieri di Enna e Piazza Armerina, hanno consegnato le piantine agli Istituti comprensivi “Neglia – Savarese” di Enna, “Giuseppe Mazzini” di Valguarnera Caropepe e “Falcone-Cascino” di Piazza Armerina. Il tutto grazie alla volontà della Fondazione Falcone, con la consapevolezza che queste scuole continueranno a promuovere il raggiungimento di uno dei più importanti obiettivi scolastici, ovvero l’educazione alla legalità che ha come scopo quello di formare i futuri cittadini. Anche le Amministrazioni comunali e Legambiente hanno raccolto l’invito all’evento da parte delle scolaresche ed hanno apprezzato la finalità dell’evento.

Ten. Col. Antonino Restuccia
Comandante del Reparto Operativo CC Enna

Condividi su:

Seguici su