A Troina la Scuola di Gastronomia funzionale dell’Università degli Studi di Catania

Venerdì 26, nella “Sala Martino” della Cittadella dell’Oasi, la presentazione del corso di formazione professionale.

Troina, 24 novembre 2021 – Sarà presentata venerdì 26 novembre prossimo, nella “Sala Martino” della Cittadella dell’Oasi, la Scuola Superiore di Gastronomia Funzionale del Dipartimento di Scienze Biomediche e Biotecnologiche (Biometec) dell’Università degli Studi di Catania che, a partire del primo trimestre dell’anno prossimo, sarà ospitata nella nuova sede della città di Troina.
Il corso di formazione professionale, coordinato dal professor Filippo Drago, ordinario di Farmacologia dell’ateneo etneo, nasce con l’obiettivo di fornire agli addetti del settore ristorativo, dell’HoReCa ed a tutti quanti abbiano interessi nel campo della gastronomia, strumenti avanzati di conoscenza degli aspetti tecnologici, nutrizionali e funzionali degli alimenti, per poter rispondere alla domanda sempre più attenta e crescente di coniugare una corretta alimentazione con percorsi terapeutici di specifiche malattie.
Il progetto formativo è infatti destinato a coloro che desiderano acquisire competenze culturali ed operative sulle proprietà sensoriali, funzionali e nutrizionali degli alimenti e del loro effetto sulla salute dell’uomo, nonché sulla conoscenza della gastronomia funzionale di qualità, attraverso cui attuare una gestione aziendale efficace e competitiva.
Lo scopo è quello di formare una nuova compagine di operatori del settore ristorativo e di cultori della materia, che sappiano promuovere una conoscenza della valenza gastronomica e funzionale del cibo e che, al contempo, sappiano incentivare la produzione ed il consumo delle varietà agroalimentari territoriali, attraverso una gastronomia del “benessere”.Il percorso formativo sarà articolato su due diversi livelli, entrambi in 4 moduli, per un totale di 180 ore (30 CFU) di attività didattiche e pratiche: il livello “Basic” si rivolge agli studenti e neodiplomati degli istituti alberghieri che desiderano acquisire competenze nel Functional Food; il livello “Advanced”  si rivolge invece agli  chefs professionisti che intendono perfezionare il proprio bagaglio di conoscenze acquisendo competenze nel Functional Food.Ad aprire la presentazione, che sarà introdotta e moderata dal caporedattore di Mediaset Gioacchino Bonsignore, il saluto istituzionale del sindaco del Comune di Troina Fabio Venezia, che precederà gli interventi del rettore dell’Università degli Studi di Catania Francesco Priolo, dell’Assessore regionale dell’Istruzione e della Formazione Professionale Roberto Lagalla, dell’Assessore regionale alla Salute Ruggero Razza, del deputato regionale Elena Pagana, del presidente dell’Irccs Oasi Maria Santissima don Silvio Rotondo, del professor Filippo Drago, coordinatore del corso ed ordinario di Farmacologia dell’Università degli Studi di Catania e del presidente nazionale della Federazione Italiana Cuochi Rocco Pozzuolo.A seguire, tavola rotonda con Vincenzo Candiano, chef della locanda “Don Serafino” di Ragusa Ibla, Carmelo Chiaramonte, chef di “Caro Melo Osteria Rituale” di Donnalucata, Alessandro Circiello, chef del Museo Palazzo Esposizioni di Roma, Vittorio Calabrese, professore ordinario di Biochimica clinica dell’Università degli Studi di Catania, Fabio Galvano, professore ordinario di Scienze tecniche delle dietetiche applicate dell’Università degli Studi di Catania, Giovanni Scapagnini, professore ordinario di Alimentazione e nutrizione umana dell’Università del Molise e Nello Mangiafico, presidente di Medivis Catania.
Infine, al “Salone delle Aquile”, il cooking show di “Sicilia da Gustare con Carmelo Pagano e Antonio Iacona. 

Doriana Graziano 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

CONDIVIDI L'ARTICOLO