A Lampedusa sbarchi senza sosta, donna incinta perde bimbo

LAMPEDUSA (AGRIGENTO) (ITALPRESS) – Sono in corso i trasferimenti dei primi 300 migranti sulla nave Sirio della Marina Militare diretta ad Augusta. Nelle prossime ore altre 200 persone saranno imbarcate sul traghetto Cossyra con destinazione Porto Empedocle. Nelle ultime 24 ore circa 60 barchini recuperati in mare dalle motovedette della Guardia Costiera e della Guardia di Finanza con oltre 1.100 persone. Una donna nigeriana in gravidanza di 9 mesi ha abortito subito dopo lo sbarco sul Molo Favaloro, a nulla è servito il tempestivo trasferimento ad Agrigento con elisoccorso del 118. Anche l’ong spagnola Open Arms ha recuperato circa 200 migranti e sono diretti a Napoli, nelle scorse ore ha lanciato l’allarme su twitter “il mare è pieno di imbarcazioni in difficoltà, il Mediterraneo è in piena emergenza umanitaria”. Anche il veliero Nadir della ong tedesca Resqship ha trascorso la notte al lavoro recuperando circa 100 migranti, approdando a Lampedusa nella tarda mattinata. Intanto all’hotspot dell’isola, gestito dalla Croce Rossa Italiana, sono presenti 1770 migranti. Il questore di Agrigento Emanuele Ricifari, “ringrazia tutto il personale di Polizia e delle organizzazioni di supporto che in questi mesi ha garantito un tempestivo trasferimento dei migranti e le impeccabili operazioni di ordine pubblico”. Sono in corso ulteriori recuperi in mare, e una imbarcazione con a bordo circa 100 persone è appena entrata in porto scortata dalla motovedetta di Frontex.

– foto xn3/Italpress –
(ITALPRESS).

Condividi su:

You cannot copy content of this page

blank

Seguici su

blank